SEI IN > VIVERE UDINE > CRONACA
articolo

Treviso: Continuano le ricerche dei tre giovani dispersi nel Natisone, seguendo il segnale di uno dei telefoni

2' di lettura
14

E' di Patrizia Cormos il telefono che sabato 1 giugno ha mandato ancora un segnale, aiutando a concentrare le ricerche. Il Sindaco di Premariacco Michele De Sabata: "Imponente lo schieramento di mezzi che dalle prime luci dell'alba stanno setacciando la forra di Premariacco in direzione Paderno. Durante la notte hanno sospeso in un punto le ricerche in attesa di potersi calare o risalire dal fiume. Sono ore decisive"

Sabato 1 giugno sono riprese le ricerche dei tre giovani travolti dalla piena del fiume Natisone a Orsaria di Premariacco nei pressi del ponte Romano. Patrizia Cormos ventenne di Basaldella di Campoformido, frequenta il secondo anno dell'Accademia di Belle Arti Tiepolo di Udine, appassionata di fotografia. Cristian Casian Molnar 25 anni compiuti il 26 marzo, cittadino romeno arrivato in Friuli in auto dall'Austria dove abita il fratello. Bianca Doros 23 anni anche lei arrivata pochi giorni fa dalla romania per salutare i genitori che vivono a Udine.

Questi i nomi dei tre ragazzi che tutta l'Italia ha visto abbracciati mentre la piena del Natisone spinge su di loro fino a farli cadere e portarli via. Il Natisone inizia il suo corso nel paese omonimo San Pietro al Natisone alla confluenza dei torrenti Alberone e Ebrezzo; scende attraversando Cividale del Friuli e Premariacco, poi dopo Manzano incontra il torrente Torre che ha le sponde molto larghe e tra Villa Vicentina e Turriaco si unisce all'Isonzo per sfociare in mare nel golfo di Panzano vicino a Monfalcone.

Sui social i commenti sono un misto di pietà e crudeltà. L'essere andati sul greto del Natisone non può essere considerata una colpa, qualunque spettacolo naturale attira e ancor di più se si è appassionati di foto naturalistiche, ammesso che fosse veramente quello il motivo della loro presenza in quel punto. Nemmeno filmare, documentando quei terribili istanti è un'azione disdicevole, non potendo di fatto prestare soccorso. Indecente è la voce fuori campo video che sghignazza pronunciando frasi che non vogliamo riportare.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook Telegram di Vivere Udine .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereudine Clicca QUI.


Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2024 alle 13:00 sul giornale del 02 giugno 2024 - 14 letture






qrcode